APR
Storia
Font Size Larger Font Smaller Font
 

IL VIDEO DELLA STORIA


Era la fine del Alemagna_piccola1962 quando Alemagna, la zia di un ragazzo disabile, iniziò a combattere per garantire a suo nipote le cure e l'assistenza necessaria nella città di Pistoia. Dopo aver raccolto un gruppo di sette famiglie, accomunate dal fatto di avere figli che necessitavano di cure costanti, prese avvio un grande progetto che avrebbe portato, nel corso dei decenni successivi, a percorrere una strada fatta di gioie, di sfide, di battaglie, di progressi e di impegno. Nel 1963, con circa trenta soci e grazie al lavoro ed all'amicizia del professor Adriano Milani Comparetti, l’Associazione iniziò ad operare.
Da quel momento la disabilità nella provincia di Pistoia ha potuto contare su un patrimonio di esperienze e conoscenze fatto da 130 dipendenti, 20 consulenti ed oltre 2000 assistiti ed una stupenda rete di volontari, specialmente giovani, animati dal desiderio di offrire un presente e un futuro sereno alle famiglie con ragazzi disabili.
Non solo con l’attività  riabilitativa, ma anche e soprattuto attraverso una globale presa in carico dei disabili e delle loro famiglie. Le sedi della riabilitazione sono diventate il luogo protetto, la finestra sul mondo, l'occasione degli incontri e delle relazioni, l'appoggio nei momenti difficili, il momento di costruzione dell'autonomia. In altre parole, il luogo dove si svolge la vita, sempre guardando in due direzioni: verso la città, il territorio, le relazioni, le istituzioni; verso l'alto, grazie ad una comunità di fede che offre a ciascuna persona disabile un percorso di amicizia con gli altri e di crescita spirituale.  


1962 Nasce l’idea ed i primi genitori si riuniscono a Pistoia intorno al prof. Adriano Milani Comparetti.

30_soci_piccola

Adriani_Milani_Comparetti_piccola

1963 Con la propria autonomia associativa, gestionale, amministrativa e di bilancio, l’associazione viene costituita.

riunione_primi_genitori_piccola

Fine anni ’60 L’Associazione attraversa la crisi della mancanza di una legislazione nazionale a tutela della disabilità. Lotte locali, regionali e nazionali caratterizzano i primi anni di vita dell'Associazione.

Anni '70 Grazie ad un’inchiesta organizzata dai volontari e dirigenti dell’associazione, i genitori prendono il coraggio di uscire allo scoperto e l’associazione cresce in modo vertiginoso. Sono gli stessi anni in cui vengono approvati i primi provvedimenti legislativi a tutela della disabilità. 

copertina_piccolaNel 1971, Famiglia Cristiana dedica la copertina di un numero alla nuova attività dell'Associazione: i soggiorni estivi riabilitativi in Versilia, titolando: "La più bella storia dell'estate '71". L'articolo racconta di come nasceva l'idea di portare i disabili al mare e delle lotte che i volontari sostennero per ottenere un albergo in affitto e lo spazio sulla spiaggia.

Inizia anche la ricerca di sedi idonee allo svolgimento delle terapie riabilitative. E' una storia di continuo peregrinare: dapprima in città, in una stanza concessa nel ricreatorio del tempio; poi in una scuola alla Chiesa Nuova, sempre a Pistoia (edificio oggi distrutto); poi in una struttura di proprietà dell’Enel (allora chiamata Forze Idrauliche) in via Pacinotti, sempre a Pistoia; in seguito in una struttura in affitto concessa dal Comune di Pistoia in Via Spontini; e alla fine nella scuola di Pontenuovo (sempre a Pistoia). È solo nel 1972 che viene ottenuta la gestione dell’ex “Casa del Ragazzo”.

Primi anni ‘80 Viene aperto il centro di Montecatini Terme.

1989 Viene costituita la Fondazione Maria Assunta in Cielo Onlus, per incrementare e conservare il patrimonio immobiliare al servizio della disabilità. Viene donata dalla Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia della Casa per Ferie Maria Assunta in Cielo di Ronchi (Massa) alla Fondazione Maria Assunta in Cielo, nel frattempo costituita per conservare ed accrescere il patrimonio a servizio dei disabili dell'Associazione.

Rosy_Bindi

1998 Costruzione della nuova Casa Famiglia e del Centro per l’età evolutiva di Barile, a Pistoia. Il Ministro della Sanità, Rosy Bindi, visita il centro di Pistoia.

2000 Inaugurazione della Villa Maria Assunta in Cielo a Ronchi (Massa). Nel cuore della Versilia, una splendida Villa, interamente ristrutturata senza barriere architettoniche e con tutti gli spazi necessari per i percorsi di riabilitazione estiva. ed uno stabilimento balneare in uso esclusivo, Fior di prato, attrezzato per le esigenze dei ragazzi e delle loro famiglie.

2011 I soci modificano lo Statuto e l'Associazione prende il nome di Associazione Pistoiese per la Riabilitazione ONLUS.

Senza_titolo

 

Il prossimo futuro
Costruzione del nuovo centro FMAIC onlus a Pistoia.

nuovo_centro_APR

nuovo_centro_APR2

 

NEWSLETTER




Inviando le informazioni dal modulo (on-line) dichiaro di aver letto e accettato l'informativa


Area Riservata



I NOSTRI AMICI