APR
Servizio ambulatoriale per la promozione di autonomie e competenze sociali per adolescenti
Font Size Larger Font Smaller Font

 

L’adolescenza è una fase critica della vita in cui il ragazzo diversamente abile, dopo un lungo percorso riabilitativo specifico per l’età evolutiva, necessita di lavorare sullo sviluppo o mantenimento di autonomie per la gestione della vita quotidiana e delle competenze sociali, attraverso un tipo di intervento che tenga in considerazione aspetti peculiari della fase adolescenziale. Il percorso riabilitativo proposto dal servizio, pertanto, non ha solo la finalità di conquistare abilità (il saper fare), ma ha anche lo scopo di costruire nel disabile una identità di adolescente prima e di adulto poi (saper essere).

E' importante accompagnare i ragazzi assieme alle loro famiglie in questo processo di maturazione, ciascuno secondo le proprie potenzialità e risorse nella massima autonomia possibile. Partendo proprio da questi presupposti, abbiamo ritenuto necessario formare piccoli gruppi di lavoro divisi per livelli (ciascuno con i suoi obiettivi e le sue modalità di intervento) per fornire a questi ragazzi il background relazionale utile per fare esperienze con i loro pari, e motivarli ad un ulteriore ricerca di autonomia.

I livelli di intervento riabilitativo

L'intervento riabilitativo si articola attraverso prestazioni ambulatoriali in piccolo gruppo ed ambulatoriali individuali. Il gruppo è composto da circa 6-8 ragazzi. 

Il percorso prevede quattro livelli di intervento, ciascuno dei quali con diversi obiettivi e metodi. Vedi la Carta dei servizi per una descrizione dettagliata degli obiettivi e delle modalità di raggiungimento.

Nel percorso riabilitativo sono inoltre previsti momenti di verifica e di puntualizzazione attraverso:

- osservazione e valutazione iniziale attraverso la somministrazione di test specifici per procedere a suddividere gli utenti in quattro diversi gruppi,  con obiettivi e modalità d'intervento comuni a ciascun livello e per individuare inoltre gli obiettivi di lavoro specifici per ciascun ragazzo;
- periodiche riunioni di equipe per supervisione del lavoro;
- verifica intermedia in soggiorno in struttura abitativa per valutare la qualità dell’intervento riabilitativo;
- valutazione iniziale e verifica finale attraverso la somministrazione di test standerdizzati per valutare l'efficacia del servizio e il raggiungimento degli obiettivi preposti.

Di fondamentale importanza è la rete fra l'Associazione e le famiglie, tramite il sostegno psicologico e la presa in carico dell'intero nucleo familiare, parallelamente all'intervento psicologico individuale con il ragazzo.


Le persone: i professionisti della riabilitazione

Il servizio opera sotto la supervisione di un neuropsichiatra. L'intervento è portato avanti da tre educatori e da uni psicologo. 

 

NEWSLETTER




Inviando le informazioni dal modulo (on-line) dichiaro di aver letto e accettato l'informativa


Area Riservata



I NOSTRI AMICI